Migliori Mutui Ristrutturazione a Tasso Fisso e Variabile Ottobre 2017

La maggior parte delle volte per apportare dei miglioramenti strutturali o estetici alla propria abitazione è necessario richiedere un finanziamento per sostenere i lavori e, a seconda del mutuo per ristrutturazione che si vuole ottenere, è necessario fornire una specifica documentazione.

Vediamo quindi quali sono i documenti richiesti e quali sono i migliori mutui ristrutturazione a tasso fisso e variabile di ottobre 2017.

I documenti per il mutuo per ristrutturazione

In base al tipo di manutenzione che si intende svolgere bisogna fornire alla banca specifici documenti, quali:

  • Manutenzione ordinaria, ossia interventi su edifici già esistenti e su parti limitate per ripristinarne la funzionalità. E’ sufficiente presentare alla banca il preventivo di spesa dell’impresa che svolgerà i lavori;
  • Manutenzione straordinaria, cioè interventi sulla struttura e su parti portanti. Bisogna presentare alla banca sia il preventivo di spesa sia il progetto edilizio, la domanda di autorizzazione edilizia al Comune o alla denuncia di inizio attività (DIA);
  • Ristrutturazione con grandi opere, ossia di opere che presuppongono mutamenti sostanziali nella struttura dell’edificio. Per realizzarli è necessaria una concessione edilizia e il versamento di un contributo all’amministrazione comunale. Alla finanziaria devono pervenire il preventivo di spesa, la concessione edilizia e la ricevuta del versamento al comune.

Migliori Mutui Ristrutturazione Ottobre 2017

Ipotizzando di richiedere 80.000 euro per un immobile del valore di 150.000 euro da rimborsare in 15 anni, tra i migliori mutui ristrutturazione a tasso fisso si segnalano:

  • Cariparma-Credit Agricole con una rata mensile di 507,48 euro, con TAN a 1,81%, TAEG a 1,99%, spese di istruttoria di 500 euro;
  • Banco Desio e della Brianza richiede una rata mensile di 505,65 euro, TAN a 1,75%, TAEG a 2,01% e spese di istruttoria a 640 euro, zero costi di perizia.

Se invece si preferisce un mutuo ristrutturazione a tasso variabile è possibile scegliere tra:

  • Bancadinamica con una rata mensile di 476,02 euro, TAN a 0,92, TAEG a 1,08% spese di istruttoria di 400 euro e di perizia di 275 euro;
  • Cariparma-Credit Agricole richiede una rata mensile di 476,37 euro, TAN a 0,93%, TAEG a 1,10%, spese di istruttoria a 500 euro e zero costi di perizia.

Mutui Online - Confronta e Risparmia

I migliori mutui a tasso fisso: offerte aggiornate al 22 marzo 2017 I migliori mutui di marzo 2017: le offerte più vantaggiose Gli italiani cercano continuamente i migliori mutui e in questo sono aiutati e facilitati dagli strumenti di comparazione e dalla possibilità di calcolare preventivamente la rata senza impegno. Direttamente dal proprio pc è possibile avviare via web le pratiche di mutuo per acquistare o...
Simulazione mutuo: ecco tutti i passaggi da seguire La simulazione mutuo online è fondamentale al momento della decisione dell’istituto di credito con il quale stipulare il contratto. Simulazione mutuo casa: come procedere? Per completare la simulazione mutuo è necessario prendere in considerazione diverse voci. Online si possono trovare numerosi comparatori che consentono di avere le idee chiare ...
Mutui surroga offerte: i piani di ammortamento più convenienti Informarsi su mutui surroga offerte è un’ottima idea se si ha intenzione di risparmiare anche diverse migliaia di euro all’anno. Surroga mutuo offerte migliori: la proposta di Banca Intesa Nell’ambito di mutui surroga offerte ci sono tanti piani vantaggiosi e uno di questi è il Mutuo Domus Fisso di Banca Intesa. Come funziona? Per capirlo meglio ...
Simulazione mutuo tasso variabile: quanto conta nella scelta Simulazione mutuo a tasso variabile utile per scegliere il mutuo Dilemma che attanaglia numerosi degli italiani che vogliono accendere un mutuo è la scelta tra tasso fisso o variabile, tasso di interesse che verrà applicato alla rata mensile da restituire e che comporterà un aumento o un sostanziale risparmio della stessa. Ecco perché prima di sce...
Come calcolare il mutuo prima casa e risparmiare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *