Mutuo Credem prima casa: perché sceglierlo e cosa offre

Quando si progetta l’acquisto della prima casa è necessario valutare con attenzione la sostenibilità dei piani. Per questo motivo è utile approfondire le caratteristiche del maggior numero possibile di proposte, analizzando per esempio le peculiarità di mutuo Credem prima casa.

Mutuo Credem tasso variabile protetto: ecco perché si tratta di un piano vantaggioso

La gamma di opzioni disponibili per chi è alla ricerca di un mutuo Credem prima casa comprende diversi piani, tra i quali è utile citare il mutuo Credem tasso variabile protetto.

Perché si tratta di un piano vantaggioso? Perché consente al mutuatario di usufruire dei vantaggi del tasso variabile – sfruttando di conseguenza le condizioni più favorevoli del mercato – con la sicurezza di un tetto massimo oltre il quale il tasso non può andare.

In questo caso l’importo finanziabile massimo corrisponde all’80% del valore dell’immobile e la durata del piano di ammortamento è compresa tra i 5 e i 30 anni.

Mutuo Credem prima casa: altre informazioni sul tasso variabile protetto

Continuiamo a parlare di mutuo Credem prima casa analizzando ulteriormente l’opzione del tasso variabile protetto. Questo mutuo consente di scegliere un piano di ammortamento con tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi/365 giorni. Lo spread massimo applicabile è pari ai 4 punti annui e il tasso non può superare il 7%.

Mutuo casa tasso fisso Credem: tutti i dettagli

Come funziona il mutuo Credem prima casa a tasso fisso? Per capirlo facciamo un esempio specifico, ipotizzando l’accensione di un mutuo di 100.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni.

In questo caso a carico del beneficiario principale del finanziamento ci sarebbe una rata mensile di 712,50€, con tasso fisso nominale pari al 5,9%. Le spese per l’avvio del contratto e per la gestione della pratica ammontano complessivamente a 5.435,37€. Il mutuo può durare ai 5 ai 30 anni e consente di richiedere un finanziamento massimo pari all’80% del valore dell’immobile.

Mutuo prima casa con Credem: tutto sull’opzione rata fissa durata variabile

Il mutuo Credem prima casa può essere acceso richiedendo l’opzione rata fissa durata variabile. Come funziona questa alternativa? Innanzitutto è bene ricordare che si basa sulla variazione del tasso.

In caso di diminuzione è possibile ridurre il numero di rate da rimborsare, mentre in caso di aumento il cliente ha la possibilità di allungare la durata del piano di ammortamento, fino a un massimo di 10 anni in più rispetto a quanto stabilito al momento della stipula del contratto.

Questa tipologia di mutuo può avere una durata compresa tra i 5 e i 30 anni e consente di richiedere un finanziamento massimo pari all’80% del valore dell’immobile. Lo spread massimo applicabile è pari ai 4 punti annuali e la gestione della pratica ha un costo di 39€ annui.

Mutuo Credem prima casa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *