Mutuo BancoPosta ristrutturazione fino al 100% dell’intervento

La ristrutturazione della casa può determinare un investimento importante. Per questo può essere necessario chiedere un finanziamento, per esempio attraverso il mutuo BancoPosta ristrutturazione.

Mutuo BancoPosta: l’opzione per la ristrutturazione

Il mutuo BancoPosta ristrutturazione rappresenta un’opzione tecnica molto utile per richiedere l’accesso al credito per la ristrutturazione di un immobile.

Iniziamo a parlare delle possibilità che offre specificando che è consentito chiedere un finanziamento massimo pari al 100% delle spese necessarie per ristrutturare, a patto che non superino il 40% del valore complessivo dell’immobile.

Il mutuatario ha la possibilità di scegliere tra tasso fisso, tasso variabile e tasso misto.

Mutuo BancoPosta ristrutturazione: informazioni sul piano a tasso fisso

Quali sono le caratteristiche principali del piano a tasso fisso del mutuo BancoPosta ristrutturazione? Una durata compresa tra i 10 e i 30 anni e il collegamento al parametro IRS.

La sottoscrizione di un mutuo BancoPosta finalizzato alla ristrutturazione implica l’applicazione di uno spread dell’1,85%. Cosa significa questo? Che se si considera un ipotetico mutuo da 1.000€ con un piano di ammortamento di 10 anni, il tasso è pari al 2,56% e la rata mensile a carico del cliente a 9,46€.

Mutuo postale ristrutturazione: informazioni sul tasso variabile

Vediamo ora qualche rapida informazione sul mutuo BancoPosta ristrutturazione a tasso variabile. Anche in questo caso siamo davanti a un piano che può durare dai 10 ai 30 anni. Esattamente come nel caso del mutuo a tasso fisso finalizzato alla ristrutturazione, anche qui è possibile parlare dell’applicazione di uno spread dell’1,85%.

Per capire come si traduce tutto ciò all’atto pratico ipotizziamo sempre un mutuo di 1.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 10 anni. Se si considera il tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi, si ha una rata mensile a carico del mutuatario pari a 9,06€, cifra che scende a 6,29€ in caso di scelta di un piano di ammortamento della durata di 15 anni.

Mutuo per ristrutturazione: informazioni sul tasso misto di BancoPosta

Concludiamo questa breve analisi del mutuo BancoPosta ristrutturazione specificando le caratteristiche del tasso misto. Cosa implica? La possibilità di scegliere se passare da tasso fisso a tasso variabile – e viceversa – dopo scaglioni di tempo corrispondenti a 2, 5 o 10 anni.

Il mutuo BancoPosta ristrutturazione prevede spese di perizia e d’istruttoria pari a 300€ per ciascuna voce e nessuna commissione a carico del mutuatario in caso di estinzione anticipata del finanziamento.

La polizza antincendio è gratuita – il pagamento è a carico di Poste Italiane – e la sottoscrizione del mutuo prevede un’iscrizione ipotecaria pari al 150% dell’importo del finanziamento.

Per sottoscrivere il mutuo è necessario presentarsi presso qualsiasi ufficio postale muniti di documento di riconoscimento in corso di validità, copia del tesserino del codice fiscale, documento attestante la ricezione di un reddito e progetto dei lavori che si ha intenzione di effettuare.

Mutui Online - Confronta e Risparmia

Quali sono i mutui più convenienti: i parametri di riferimento Diverse sono le proposte finanziarie presentate da banche ed istituti di credito ma scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze diventa realmente difficile se non si conosco le migliori offerte di mutuo presenti nel panorama finanziario. Quali sono i mutui più convenienti? Mutui più convenienti online Sicuramente usufruire di siti di ...
Fondo Garanzia Prima Casa: tutte le informazioni sulle agevolazioni Il Fondo Garanzia Prima Casa è una delle agevolazioni più importanti destinate a favorire l’accesso al credito immobiliare da parte delle giovani coppie. Fondo Garanzia: boom per l’agevolazione per i mutui L’ultimo anno ha fatto registrare un vero e proprio boom per quanto riguarda l’accesso al Fondo Garanzia Prima Casa. Da febbraio 2015 a febbra...
Mutui Inps prima casa: perché sceglierlo L’acquisto della prima casa è un investimento che va ponderato con attenzione. Per questo motivo è utile approfondire le caratteristiche del maggior numero possibile di piani, analizzando per esempio i mutui Inps prima casa. Mutui Inps: cosa sapere sui requisiti I requisiti per l’accesso ai mutui Inps prima casa vedono in primo piano l’iscrizione...
Mutui ipotecari Inps: tassi agevolati fino €300mila Acquistare una casa o ristrutturare un immobile già esistente può comportare un investimento oneroso, motivo per cui si sceglie quasi sempre di accendere un mutuo. Nel novero dei piani disponibili sul mercato, i mutui ipotecari Inps si distinguono per l’alto numero di vantaggi. Mutuo ipotecario Inps Inpdap: i requisiti per richiederlo I mutui ipo...
Mutuo BancoPosta ristrutturazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *